Infissi in legno

Infissi in legno : Gli infissi in legno sono ineguagliabili, anche se oggi trovare le essenze classiche di una volta è praticamente impossibile.

Acero, Noce, Rovere, lo stesso Ponentino sono irreperibili o estremamente costosi. Quindi non rimane che rinunciare al massello e scegliere tra le nuove soluzioni: infissi in legno alluminio o infissi in legno lamellare.

 Infissi in legno alluminio

Vediamo come sono fatti gli infissi in legno alluminio. Partiamo dal telaio che è in alluminio a sezione quadra. Sul telaio viene fissata la copertura in legno che maschera totalmente l’alluminio. Lo stesso sistema viene utilizzato per il serramento, porta o finestra che sia. Anche in questo caso infatti l’anima della struttura è in alluminio e la copertura a vista è legno dell’essenza preferita. Ma se si vuole solo legno si può optare per degli infissi in legno lamellare.

Infissi in legno lamellare

La differenza tra gli infissi in legno lamellare e quelli in massello sta nella tipologia di assemblaggio del legno. Il lamellare infatti a differenza del massello non è una tavola di legno lavorato ma è un insieme di più strati di legno incollati tra loro in contrapposizione. Ovviamente la faccia a vista degli infissi in legno lamellare sarà del tipo di legno prescelto, mentre la parte interna delle lame sarà fatto con del legno meno nobile.

I prezzi degli infissi in legno

infissi in legno

infissi in legno

Sia gli infissi in legno alluminio che gli infissi in legno lamellare hanno prezzi un po’ più elevati rispetto a quelli in materiali plastici o ferrosi. In dipendenza del legno più o meno pregiato per degli infissi in legno lamellare si arriva a spendere anche € 600 per metro quadro. Un po’ meno per gli infissi in legno alluminio dove i prezzi comunque si mantengono sui 350/400 € al mq.

La manutenzione degli infissi in legno

Gli infissi in legno per essere protetti vanno trattati con delle vernici che li lascino traspirare. Si può fare della manutenzione annuale con un olio paglierino trasparente e, ad anni alterni, ripassare la vernice dopo aver pulito delicatamente il legno con una spugna ruvida e un po’ d’acqua.